Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Erenumab per il trattamento preventivo dell'emicrania: efficacia e sicurezza


Nuove opzioni terapeutiche con efficacia e profilo di sicurezza migliori sono necessari per la profilassi dell'emicrania.
Negli ultimi anni, l'inibizione della via di segnalazione CGRP ( peptide correlato al gene della calcitonina ) ha attratto un crescente interesse nella ricerca farmacologica sull'emicrania.

Erenumab ( Aimovig ) è il primo anticorpo monoclonale completamente umano diretto contro il recettore CGRP ad essere approvato per l'uso negli emicranici.

Lo scopo della ricerca è stato quello di valutare l'efficacia e la sicurezza di Erenumab come trattamento preventivo nei pazienti con emicrania utilizzando un approccio meta-analitico.

Gli studi randomizzati, controllati con placebo, a singolo o doppio cieco sono stati identificati attraverso una ricerca sistematica della letteratura.

Gli outcome principali comprendevano i cambiamenti rispetto al basale nei giorni di emicrania al mese ( MMD ) e nei giorni di terapia mensile specifici per l'emicrania acuta ( MSMD ) alla settimana 12, e l'incidenza di eventi avversi, eventi avversi gravi, e sospensione del trattamento a causa di eventi avversi.
E' stata stimata la differenza media ( MD ) e il rapporto di rischio ( RR ) con intervalli di confidenza al 95% ( IC 95% ).

Nei cinque studi inclusi, Erenumab somministrato come iniezione sottocutanea a un dosaggio mensile di 70 mg e di 140 mg è stato associato a una riduzione significativamente maggiore dei giorni mensili di emicrania ( 70 mg: differenza media: -1.3, IC 95% da -1.7 a -1.0, p inferiore a 0.001; 140 mg: differenza media: -1.9, IC 95% da -2.3 a -1.4, p inferiore a 0.001 ) e dei giorni mensili di terapia antiemicranica in acuto ( 70 mg: differenza media: - 1.0, IC 95% da -1.6 a -0.4, p inferiore a 0.001; 140 mg: differenza media: -1.8, IC 95% da -2.5 a -1.1, p inferiore a 0.001 ) rispetto al placebo.

Non ci sono state differenze nell'insorgenza di effetti avversi, gravi effetti avversi e sospensione del farmaco a causa di eventi avversi tra i gruppi Erenumab e il gruppo placebo.

In conclusione, Erenumab è un trattamento preventivo efficace e ben tollerato nei pazienti adulti con emicrania episodica e cronica. ( Xagena2019 )

Lattanzi S et al, Drugs 2019; 79: 417-431

Neuro2019 Farma2019


Indietro