Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Prevalenza di malattia da reflusso gastroesofageo nei pazienti con emicrania


L’obiettivo di uno studio, compiuto da Ricercatori della Temple University School of Pharmacy a Filadelfia negli Stati Uniti, è stato quello di stimare la prevalenza di malattia da reflusso gastroesofageo e di pirosi gastrica nei pazienti con emicrania, ed esaminare l’impiego dei farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) o di farmaci contenenti Acido Acetilsalicilico, nel trattamento degli attacchi emicranici acuti.

Le risposte dei pazienti con emicrania ad un’indagine sul web sono state confrontate con le risposte dei pazienti in un indagine sullo stato di salute generale.

Lo studio ha riguardato 1.832 pazienti emicranici. Di questi il 22% soffriva di malattia da reflusso gastroesofageo , l’11.6% presentava pirosi gastrica ed il 15.8% presentava sintomi da reflusso ma senza una diagnosi.

I più comuni farmaci prescritti per il trattamento dell’emicrania sono risultati i triptani.

L’impiego di prima linea di FANS / Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) ha riguardato il 10% dei pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo/ pirosi gastrica.

In conclusione, quesi la metà degli emicranici ha risportato malattia da reflusso gastroesofageo e pirosi gastrica o sintomi di queste condizioni.
L’impiego dei farmaci antinfiammatori non-steroidei nell’emicrania è abbastanza comune tra i pazienti con diagnosi di malattia da reflusso gastroesofageo e ancor più per quelli con sintomi da reflusso non-diagnosticati.
I medici dovrebbero ridurre la prescrizione di FANS o di farmaci antiemicranici contenenti FANS in questa popolazione. ( Xagena2008 )

Katic BJ et al, J Headache Pain 2008; Epub ahead of print


Neuro2008 Gastro2008 Emicra2008


Indietro