Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

La cefalea mattutina non sembra essere associata a disturbi del sonno come la sindrome da apnea notturna


I pazienti con disturbi del sonno soffrono maggiormente di cefalea dopo essersi svegliati.

Lo studio ha cercato di verificare se la cefalea colpisca solo i pazienti con sindrome da apnea notturna o anche pazienti con disturbi del sonno di altra natura.

Hanno preso parte allo studio prospettico 432 pazienti con disturbi del sonno , d’età compresa tra 18 ed 86 anni , di cui il 37% donne e 30 soggetti di controllo.

I pazienti con sindrome da apnea notturna ed altri disturbi del sonno hanno presentato una maggiore frequenza di cefalea mattutina rispetto ai controlli.

Alla registrazione polisonnografica, il presentarsi di cefalea mattutina era associata ad una riduzione del tempo totale di sonno , dell’efficienza del sonno e della quantità di sonno REM ed a un aumento del tempo di veglia nella notte precedente.

Gli Autori ritengono che alla base della cefalea mattutina ci siano delle alterazioni delle regioni che modulano il sonno e la nocipercezione, piuttosto che particolari disturbi del sonno come la sindroma da apnea notturna. ( Xagena2003 )

Goder R et al, Sleep Med 2003; 4:385-391


Neuro2003


Indietro