Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Fremanezumab è efficace nel trattamento preventivo della emicrania cronica


Nei pazienti con emicrania cronica, Fremanezumab ( TEV-48125 ) ha mostrato un miglioramento significativo entro una settimana dall’inizio della terapia.

È stata valutata l'insorgenza dell’efficacia di Fremanezumab, un anticorpo monoclonale contro il peptide correlato al gene della calcitonina ( anti-CGRP ), che recentemente ha dimostrato di essere efficace per il trattamento preventivo dell’emicrania cronica ed emicrania episodica ad alta frequenza.

Uno studio randomizzato controllato con placebo ha testato iniezioni una volta al mese di Fremanezumab 675/225 mg o 900 mg rispetto al placebo.

Le informazioni sul mal di testa sono state raccolte ogni giorno con un diario del mal di testa.

L'endpoint primario era il cambiamento dal basale del numero di ore di mal di testa al mese 3.

È stata valutata l'efficacia di ogni dose in momenti precedenti.

Il campione consisteva di 261 pazienti.

Per ore mal di testa, la dose di 675/225 mg si è separata dal placebo al giorno 7 e la dose di 900 mg si è separata dal placebo dopo 3 giorni di terapia ( P=0.048 e P=0.033, rispettivamente ).

Per entrambe le dosi di 675/225 mg e 900 mg, il miglioramento è risultato sostenuto attraverso la seconda ( P=0.004 e P minore di 0.001 ) e terza ( P=0.025 e P minore di 0.001 ) settimana di terapia e durante lo studio ( mese 3, P=0.0386 e P=0.0057 ).

Per un cambiamento nei giorni di cefalea settimanale di almeno moderata intensità, entrambe le dosi sono state superiori al placebo alla settimana 2 ( P=0.031 e P=0.005 ).

In conclusione, Fremanezumab ha dimostrato un miglioramento significativo entro 1 settimana dall’inizio della terapia nei pazienti con emicrania cronica. ( Xagena2016 )

Bigal ME et al, Neurology 2016; 87: 41-48

Neuro2016 Farma2016


Indietro