XVII Congresso Nazionale SIRN
Amsterdam congress
Tumori testa-collo
XXIII World Congress of Neurology

Prevalenza delle lesioni della sostanza bianca e ictus nei bambini con emicrania


È stata determinata la prevalenza di lesioni della sostanza bianca e infarti nei bambini con emicrania.
Inoltre, è stata esaminata la possibilità che l'emicrania pediatrica sia un fattore di rischio per lesioni ischemiche silenti o ictus.

Sono stati revisionati i dati di 1.008 pazienti pediatrici affetti da cefalea; i dati delle risonanze magnetiche sono stati raccolti e analizzati in modo retrospettivo.

Dei 926 pazienti con diagnosi di emicrania, 375 hanno eseguito risonanze magnetiche e 115 hanno mostrato anomalie, tra cui 39 con lesioni della sostanza bianca.
Tra questi, 24 pazienti ( 6% di emicrania ) hanno mostrato reperti incidentali della sostanza bianca senza malattia neurovascolare, fattori di rischio o eziologia per le lesioni della sostanza bianca.

La prevalenza di lesioni della sostanza bianca è stata più comune nella emicrania con aura ( 10% ) rispetto a quella senza aura ( 4% ) ( P=0.038 ), ma non è stata statisticamente significativa rispetto ai controlli ( 4% ) ( P=0.119 ).

Le lesioni profonde della sostanza bianca sono state più frequenti rispetto alle lesioni periventricolari; queste sono state rilevate soprattutto nei lobi frontali e parietali.

Nessuna lesione è sembrata essere una lesione infarto-like.

Non c'è stata alcuna associazione tra il carico lesionale totale e la cronicità o la frequenza dell’emicrania.

Le lesioni della sostanza bianca sono state non-progressive.

I pazienti pediatrici con emicrania con aura non hanno sviluppato ictus, sulla base dei dati di follow-up disponibili.

In conclusione, le lesioni della sostanza bianca in pazienti pediatrici con emicrania e aura non sono più frequenti rispetto ai controlli; sembrano essere benigne e non sono associate all’ictus. ( Xagena2013 )

Mar S et al, Neurology 2013; 81: 16: 1387-1391

Neuro2013 Pedia2013



Indietro